Corso di Formazione WELFARE COMMUNITY MANAGER

 Il Corso: Il corso intende preparare un esperto in grado di progettare un sistema di welfare territoriale che metta insieme le esigenze e le risorse del territorio di riferimento e dei soggetti che lo abitano: dagli enti locali, al terzo settore, alle imprese. Il corso ha una durata di 60 ore e si svolgerà online per un max 15 partecipanti. 
 Il Corso è finanziato nell’ambito del progetto We Coop-Welfare Cooperativo, del PO FSE Abruzzo 14-20 – Avviso Piani di Conciliazione.

La scadenza per l’invio delle candidature termina il 31 maggio 2020. 

A chi si rivolge il corso. Il corso si rivolge, in primo luogo, a chi, nelle imprese sociali, negli enti locali, nelle aziende for profit, nelle organizzazioni sindacali, si occupa di progettazione di servizi sociali, di Diversity Management, di Corporate Sociale Responsability, di Risorse Umane, di Welfare Aziendale, di Diritti e Relazioni Sindacali, Diversity Management e di Corporate Social Responsibility. Il corso si rivolge inoltre a disoccupati che intendono acquisire gli strumenti per una nuova professionalità con competenze multidisciplinari e operante nell’ambito dei servizi di welfare territoriale. 

Chi è il WeCoMa? È una figura professionale altamente innovativa che lavora nel campo del welfare, dell’educazione, della sanità territoriale e più in generale in ogni ambito utile a migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone appartenenti ad una “comunità di cittadini o di lavoratori”. Il Welfare Community Manager facilita l’incontro tra le esigenze di gruppi di cittadini e l’offerta da parte delle imprese sociali di servizi per le persone e le famiglie, costruendo risposte personalizzate e diversificate per contesto, aziendale ad esempio, o territoriale. La figura è in grado di progettare nuovi servizi territoriali che vadano ad integrare quelli pubblici e collegare l’offerta pubblica e privata dei servizi sociali, secondo le coordinate dei bisogni delle famiglie, che vengono rilevati e considerati individualmente e puntualmente. Nella situazione attuale, il sistema di welfare pubblico interviene sulle situazioni di disagio, di incapienza, mentre il sistema di welfare di Comunità interviene sui bisogni delle famiglie e dei lavoratori, e mira a dare delle risposte insieme alle imprese, agli enti locali e agli enti del terzo settore. 

Cosa fa? Il Welfare Community Manager costruisce una proposta personalizza di servizi per le famiglie, per i lavoratori/lavoratrici, per i giovani, in collaborazione con le amministrazioni locali, le fondazioni territoriali e/o le aziende, al fine di migliorare la qualità della vita delle persone che abitano i territori. 

I contesti in cui opera: il Welfare Community Manager lavora all’interno di imprese sociali in collaborazione con enti locali, organizzazioni sindacali, con la cooperazione sociale, con il terzo settore e con aziende pubbliche e private, allo scopo di facilitare la lettura dei fabbisogni dei lavoratori e delle lavoratrici e delle comunità di persone, promuovendo e costruendo un’offerta di servizi in grado di migliorare la vita delle persone in ambito sociale, familiare e professionale. 

Contenuti formativi. Il corso prevede 60 ore di formazione che verranno svolte totalmente online in modalità sincrona partire dal mese di giugno 2020. 

  • Rigenerare il welfare territoriale attraverso la rete degli attori locali. Dal welfare pubblico, al welfare di comunità, al welfare aziendale. 
  • La co-produzione di servizi di welfare: 
    La mappa dei bisogni della comunità
    Co-produzione dei servizi di welfare: business canvas model, teoria del cambiamento 
  • Benessere aziendale e felicità pubblica 
    Economia civile, benessere aziendale e felicità pubblica: visione e strumenti 
  • Valutazione di impatto sociale 
    Principali metodologie di misurazione e valutazione di impatto. Global Reporting Impact (GRI) Social Return on Investment (SROI) 
  • Welfare Aziendale
    Quadro generale e prospettive future
    Normativa fiscale e giuslavoristica.
    Il ruolo delle aziende nelle politiche di welfare territoriale.
    Relazioni Sindacali e contrattazione aziendale
    Strumenti di flessibilità per la conciliazione dei tempi: la flessibilità oraria, part time, banca delle ore, smart working e lavoro agile, job sharing e il job sharing familiare
    Strumenti di sostegno alla genitorialità e alla famiglia.
    Co-produzione di un piano di welfare aziendale: dall’analisi dei fabbisogni dei lavoratori e dell’azienda, all’elaborazione del piano aziendale, alla valutazione di impatto del piano. 
  • L’innovazione digitale e servizi di welfare all’epoca del post-Covid: Piattaforme digitali, marketplace, e-learning. 
  • Comunicazione Sociale e community engagement 
    Dal community building (creazione e sostegno di una community online/offline), alla creazione di contenuti narrativi (story telling), al coinvolgimento e strumenti partecipativi delle comunità.
    Co-design dei servizi: visual and graphic facilitation 
  • Marketing per le imprese sociali 
    Pianificazione strategica delle azioni di marketing, tecniche commerciali e di vendita, crowd-funding. 
  • Secondo Welfare – Case History 
    Buone pratiche e casi di successo 

Selezioni. Il corso è aperto a 15 partecipanti, in possesso di diploma di scuola superiore o laurea. 

Requisiti di partecipazione. Per poter partecipare alla selezione, è necessario possedere uno dei requisiti sotto indicati, da dimostrare tramite curriculum vitae autocertificato ai sensi del DPR 445/2000: 

• Socio lavoratore di cooperativa sociale di tipo a o di consorzi di cooperative sociali; 
• Rapporto lavorativo o associativo con organizzazioni sindacali o centrali cooperative; 
• Rapporto lavorativo con aziende private o pubbliche, occupandosi di welfare. 
• Disoccupati con esperienze formative o lavorative nel campo del welfare. 

Criteri di selezione. Otto posti sono riservati ad appartenenti alle organizzazioni partner del progetto We Coop, nel cui ambito è finanziato il percorso formativo di Welfare Community Manager, nella misura di un posto almeno per ciascun partner, selezionate in base all’ordine cronologico di arrivo per ciascuna categoria. Il vincolo di appartenenza consiste in un rapporto di lavoro con l’organizzazione o nel ricoprire una carica di rappresentanza in seno all’organizzazione. 

Le candidature per i 7 posti restanti saranno selezionate secondo i seguenti criteri: 

• 3 persone che lavorano all’interno di cooperative sociali di tipo A; 
• 2 persone che lavorano all’interno di aziende private, occupandosi di welfare. 
• 2 persone disoccupate con esperienze formative o lavorative nel campo del welfare. 

Nel caso dovessero restare liberi dei posti riservati alle categorie sopra indicate per esiguità delle candidature presentate, saranno aumentati i posti riservati alle cooperative sociali di tipo A o, in subordine, alle persone disoccupate, o in ultimo, si darà precedenza in base all’ordine cronologico di arrivo delle candidature. Se dovessero giungere candidature in numero maggiore per ciascuna categoria, le domande saranno selezionate in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande. 

Modalità di partecipazione. La candidatura va presentata compilando il form pubblicato al seguente link >> CLICCA QUI

Al form online va allegato il curriculum vitae autocertificato e il documento di identità. 

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina del corso https://consol.coop/events-page/corsowecoma/ dalla quale è possibile inviare le candidature tramite il seguente form  

formazione@consol.coop | www.consol.coop  | Tel. 0871574007 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *